FOOD FILM FESTIVAL 2018: QUANTO E’ ETICO IL CIBO CHE MANGIAMO?

Come c’entra il cibo con la legalità? C’entra, e le porte attraverso cui entra sono tante.

Dalle agromafie all’elusione fiscale, tutto può finire nel nostro cibo, in quello che mettiamo in tavola ogni giorno, in quello che si produce proprio dietro casa nostra. Smettiamo di pensare che il problema del fair trade riguardi solo i Paesi in via di sviluppo e impariamo a procurarci cibo equo anche quando compriamo i nostri prodotti tradizionali. Anzi, ricordiamoci che a casa nostra può essere persino più complicato distinguere quello che è equo da quello che non lo è.

C’è la legalità delle relazioni tra chi lavora e chi vende. In piena legalità le catene di distribuzione possono pattuire un prezzo d’acquisto del raccolto con un agricoltore che deve ancora seminare, e quando il raccolto è pronto (in quantità non smaltibili se non attraverso la grande distribuzione organizzata) possono comunicare che hanno deciso di abbassare quel prezzo. Prendere o lasciare. Poi noi compriamo, grati di trovare offerte sottocosto, nella certezza che nulla di illegale sia avvenuto.

Questi e altri argomenti saranno affrontato nel corso delle due serate conclusive del Food Film Festival a Peschiera Borromeo

sabato 24/03 – ore  19.30 Centro Calipari, viale delle Rimembranze 18 –  Linate – degustazione e proiezione del film  LA NOSTRA TERRA, girato nel 2014 da Giulio Manfredonia, narra una storia ispirata alla nascita delle cooperative agricole su terreni confiscati alle mafie  – prenotazione obbligatoria  entro martedì 20/03 per aiutarci a non sprecare il cibo – gas.peschiera@gmail.com   –  331 5868503

venerdì 30/03ore  21.00 Sala Matteotti – via XXV Aprile, 1 – Palazzo Comunale   CIBO E LEGALITÀ  a cura di Slow Food Sud Milano- ingresso libero

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: